blog di Roberta Bartocci

Non posso mangiare verdure: ho la colite!

Ho sentito dire questa frase tante e tante volte, sebbene mi lasci sempre piuttosto stupita, soprattutto quando questo divieto mi viene riferito come prescrizione da personale qualificato. Evitare di mangiare verdure con un problema di colon irritato o addirittura diverticolite sarebbe come pensare di risolvere un problema con la causa che lo ha generato.

Alimenti vs alimentazione sana: mangiare vegetariano fa bene al cuore

Chi mangia vegetariano ha il 32% in meno di probabilità di incorrere in cardiopatie ischemiche : così riferisce una notizia di questi giorni proveniente dallo studio EPIC (http://epic.iarc.fr/), uno studio di grande portata perchè eseguito su un campione molto ampio di persone (520.000) e in un arco temporale lungo: è infatti iniziato nei primi anni 90 e prosegue tuttora, indagando le relazioni esistenti tra alimentazione, stato nutrizionale, stile di vita e fattori ambientali con l’incidenza di cancro e altre malattie croniche.

Svezzamento consapevole: consigli per gli acquisti in libreria

Torno sull'argomento svezzamento perché negli ultimi mesi ci sono state importanti novità editoriali in ambito alimentazione infantile: la revisione dei LARN (i Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana) e l'uscita di

Proposito 2013: mangiare e sano e rimanere allegri. Come si fa?

Conoscete la teoria del cervello tripartito? Si tratta di una teoria degli anni 70 e riguarda lo sviluppo del cervello umano, sia sotto il profilo ontogenetico che filogenetico e la sua relativa organizzazione anatomica e funzionale. Secondo questa teoria, nel cervello umano sono individuabili tre aree: quella più antica o rettiliana, quella intermedia comune agli altri mammiferi e quella più moderna, evolutivamente parlando, comune alle scimmie antropomorfe.

Gli effetti della mente sul metabolismo – I

Tutti abbiamo sperimentato la sensazione di avere “l’acquolina in bocca” al solo pensiero di un cibo gradito anche se lontano, anche se non fisicamente presente. E’ un esempio pratico dell’effetto della mente sull’attività digestiva: l’idea di un cibo attiva la cascata di eventi neurofisiologici che portano alla secrezione degli enzimi salivari.

Osteoporosi in aumento? Latte, latticini (e carne) sono il problema, non la soluzione.

Il Corriere della sera del 22 ottobre 2012, riporta il dato dello studio FIRMO sull'osteoporosi, secondo cui questa patologia è in aumento. La mancanza di movimento e di appropriata esposizione al sole è una delle cause richiamate, specie se correlate all’aumento dell’età media e alla sedentarietà di molte persone anziane.

Ancora sulla vitamina B12: come regolarsi in pratica?

Di seguito un estratto di dialogo immaginario, ma non troppo, tra paziente (Pz) e professionista della nutrizione (Pr) sulla “questione” vitamina B12 nell’alimentazione vegan, con l’obiettivo di mettere a luce dinamiche e problematiche di cui sento parlare diffusamente e con la speranza di chiarire dubbi a qualcuno.

Paziente: salve dott.ssa , mi rivolgo a lei perchè ho sentito dire da un’amica che si occupa di nutrizione vegana e io vorrei sottoporle un problema che mi preoccupa.

Professionista: Certo mi dica pure.

Wimbledon e olimpiadi: la vittoria del vegan crudismo

Dopo la vittoria di Wimbledon, Serena Williams, che segue un’alimentazione vegan crudista, si qualifica per i quarti di finale alle Olimpiadi.

Come è possibile? Ho già dedicato un breve blog al crudismo, ma vista l’occasione mi sembra opportuno tornarci su. Come è possibile vincere Wimbledon e conseguire anche importanti risultati olimpici senza ingurgitare bistecche e altre proteine animali? Non solo: senza neanche il supporto di proteine vegetali concentrate come derivati della soia?

Ferro e salute intestinale

La carenza di ferro è la carenza di micronutrienti più diffusa al mondo, anche nei Paesi industrializzati, dove il consumo di carni, gli alimenti che per eccellenza vengono consigliati come fonte di questo minerale, è largamente diffuso.

Ed è anche uno dei motivi per cui molti, specialmente donne, rifiutano l’alimentazione vegetariana, pensando di incorrere nel rischio di anemie da carenza di ferro.

Vitamina D, esposizione solare, rischi per la pelle: più sicuri se l’alimentazione è vegan

La vitamina D è una sostanza prodotta per attivazione di un suo precursore da parte della luce solare a livello cutaneo ed ha un ruolo fondamentale per il metabolismo del calcio e quindi per la salute delle ossa: una sua carenza produce infatti danni a carico della mineralizzazione dell’osso (rachitismo nel bambino e osteomalacia nell'osso).

Condividi contenuti